Articoli recenti

“CHINA WATCHER” PER UN GIORNO… E NON SOLO

by / venerdì, 22 luglio 2016 / Published in Dixit ...
blog-china

22 luglio 2016 – Il racconto di Paola Baccalini, la nostra Responsabile Marketing, che ha partecipato al convegno “China Watcher – Sixth Maria Weber Annual”, organizzato dall’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI) presso la sede di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, cui Dotwords è associata in qualità di start up innovativa.

Quali sono le prospettive politiche ed economiche sul piano internazionale dell’attivismo cinese? Riuscirà il Presidente Xi Jinping a realizzare la promessa del ‘sogno cinese’ di prosperità e ascesa culturale, economica e militare del paese entro il 2049? Quali opportunità e sfide per le imprese italiane?

A queste domande ha provato a rispondere la conferenza cui ho partecipato lo scorso 13 luglio, prendendo spunto da ricerche e dati recenti: il Rapporto ISPI “China Dream: Still Coming True?” e il progetto Focus Cina, realizzato da ISPI e Fondazione Italia Cina per mettere in luce le specificità e le potenzialità delle province cinesi.

Sono responsabile marketing di un Language Service Provider innovativo e in forte crescita per cui mi piace molto studiare i mercati e capirne gli andamenti. L’iniziativa mi ha indotto a riflettere sulle sfide politiche ed economiche che la Cina deve affrontare e sui loro effetti per il business delle aziende italiane. E’ oramai assodato che molte imprese nazionali guardano alla Cina come a un mercato chiave, in grado di garantire una grande crescita. Da un punto di vista di sviluppo commerciale, ho individuato alcune specifiche aree di business che hanno trovato in questo paese una buona risposta da parte dei consumatori, con conseguente aumento delle esportazioni: l’agro-alimentare, l’industria aerospaziale, l’ampio ambito life sciences, diagnostica e farmaceutica, mobili per arredamento e, in generale, i prodotti made in Italy.

Il filo conduttore dell’evento, vera parola chiave dell’incontro, è stato il concetto d’internazionalizzazione, a cominciare dal discorso tenuto dall’Ambasciatore d’Italia per la Cina, Ettore Sequi, intervenuto da Pechino in apertura dei lavori.

La lingua è il primo elemento di appartenenza nel rapporto tra le imprese e i mercati in cui le stesse operano: il rispetto delle diversità linguistiche è un elemento fondamentale nell’era dell’internazionalizzazione. Fondamentale e imprescindibile, in modo particolare, per la crescita delle aziende dirette sulla “via della seta”. Dotwords, in qualità di provider di servizi linguistici trasversali alle imprese, si pone al fianco delle aziende e delle organizzazioni che operano verso la Cina, favorendo i processi d’internazionalizzazione, a sostegno delle strategie di apertura, sviluppo e consolidamento sul mercato cinese.

 

Tagged under: ,
TOP