FORGOT YOUR DETAILS?

DAILYWORD: LINGUAGGIO

by / mercoledì, 26 giugno 2019 / Published in Dailyword
Laura+Giuliani+Italy+Women+Training+Session+qbn3O9nnimNl

26 giugno 2019 – Noi nel linguaggio e la portiera della nazionale.

 

Ieri, durante la partita della nazionale italiana, le telecroniste hanno detto: “(…) Laura Giuliani, il nostro portiere che ci tiene ad essere chiamata portiere e non portiera. Ce lo ha detto nei giorni scorsi, c’è appunto anche questa questione del linguaggio che continua a interessare, questi termini che se fossero declinati al femminile sarebbero decisamente cacofonici. Sono le stesse giocatrici che hanno detto no: preferiamo che cominci a passare un’interpretazione neutra del ruolo piuttosto che declinare tutto al femminile”. “Sono assolutamente d’accordo, questo già lo sapevamo, le giocatrici sono le prime a dirci a segnalarci queste cose…” “L’arbitro è chi dirige, il portiere è chi sta in porta, quindi a prescindere da uomo o domma è il ruolo che conta, quello deve passare, più che stravolgere un linguaggio in maniera…” “Sembra una forzatura, no?”.

 

Ecco l’articolo: IL POST

 

 

TOP